martedì 8 marzo 2011

PIAZZA STATUTO

"Per discutere del futuro dell'Università!"
In un momento importante - e per molti versi difficile - dell'università italiana (e non solo), questo sito si pone l'obiettivo di favorire una discussione aperta e trasparente sull'università del futuro.
Una discussione importante in generale, soprattutto per società come quelle europee che amano definirsi "della conoscenza", ma ancor più in questo momento, a valle dell'approvazione della legge Gelmini e nel pieno delle discussioni dei nuovi Statuti di Ateneo. I tempi stretti previsti dalla legge, infatti, stanno limitando drasticamente e quasi ovunque quella discussione di ampio respiro, quasi costituente, che dovrebbe aver luogo prima di qualsiasi lavoro su specifiche forme di Statuto.
Questo sito vuole dare un contributo - certamente modesto, ma, si spera, tangibile e tempestivo - per favorire un pubblico dibattito su quale università vogliamo per i prossimi vent'anni - prima che le commissioni "statuto" entrino nel vivo dei loro lavori.
La forma scelta per animare "Piazza Statuto" è il saggio breve. L'ispirazione - nulla di più - è fornita dai "Federalist Papers" americani, ovvero, gli 85 saggi che Hamilton, Jay e Madison scrissero su due giornali di New York tra ottobre 1787 and agosto 1788 per discutere pubblicamente della costituzione USA. Rispetto ai Federalist Papers le differenze sono ovviamente innumerevoli, tra cui:
  • chiunque si ritenga un portatore di interesse rispetto all'università può contribuire;
  • l'uso del web invece che dei giornali, con risultante maggiore interattività (per esempio commentando i singoli articoli sul sito);
  • testi più brevi, ovvero, tendenzialmente sotto i 5.000 caratteri.
Per chi desiderasse contribuire, maggiori informazioni sono disponibili nella sezione Come contribuire.
I curatori del sito prendono l'impegno di favorire una discussione la più ampia e inclusiva possibile, senza preclusioni o preferenze di sorta.
Infine, qualche parola su chi promuove questa iniziativa: Juan Carlos De Martin, Carlo Olmo, Mario Calderini e Maurizio Ferraris insegnano rispettivamente al Politecnico e all'Università di Torino (Ferraris). Il loro impegno per "Piazza Statuto" è puramente a titolo personale e volontario, con l'unico obiettivo di favorire un dialogo che si spera possa risultare utile non solo agli Atenei di appartenenza, ma anche alla comunità accademica nazionale e al paese.